Hero image

Il sistema ICS è migliorato ancora

21. agosto 2019. Una cifratura interna da sola può rappresentare qualcosa di speciale. Ma combinata con molte tecnologie diverse, come nell'ICS, offre prestazioni davvero eccezionali. Lo abbiamo chiesto ad Alexander Scharinger, product manager commerciale di ICS. Lui stesso utilizza in casa propria l'ICS, il secondo sistema di chiusura al mondo.

Com'è diventato product manager di ICS? Alexander Scharinger:
In realtà, sono sempre stato un product manager ICS (ride). Ero presente quando ICS venne lanciato sul mercato. Sono entrato in EVVA nel 2007 all'età di 19 anni. Dopo aver terminato l'istituto tecnico superiore, ho fatto domanda a diverse aziende per varie posizioni. E per caso tramite mia madre e anche un annuncio su un giornale in cui cercavano posizioni da inserire nel product management di EVVA. Al primo tentativo ho colpito nel segno. Mi piace lavorare qui, perché il product management è la cosa che mi appassiona di più in un'azienda manifatturiera.


Come è cominciato tutto?
L'esigenza di un sistema a chiave reversibile nuovo era all'epoca fortemente sentita in Svizzera. Gli altri sistemi, come ad esempio MCS, non erano sistemi a chiave reversibile e 3KS purtroppo non riuscì ad affermarsi in Svizzera. Questo in fondo è stato un bene, perché oggi ICS è il sistema più diffuso di EVVA sul mercato svizzero in quanto soddisfa molti requisiti. La chiave reversibile è una chiave compatta e resistente. EVVA è riuscita a ridurre la lunghezza del cilindro. Tutto ciò ci ha permesso di diventare altamente competitivi.


ICS celebra quest'anno il suo decimo anniversario! Ci può illustrare quali sono stati i miglioramenti apportati?
ICS era un sistema del tutto nuovo all'epoca e si proponeva di essere un sistema a chiave reversibile a basso costo. Con 3KSplus avevamo già un sistema a chiave reversibile di altissima qualità, mentre con DUAL sfortunatamente non eravamo riusciti a raggiungere l'obiettivo. E per questo motivo si decise di ritirare questo sistema dal mercato. Al suo posto arrivò ICS. Dopo un'attenta riflessione lo sviluppo di questo sistema iniziò nel 2005 anche grazie alla collaborazione dei nostri partner. Dopo 10 anni di presenza sul mercato, si sono attualmente resi necessari alcuni piccoli ma efficaci interventi di miglioramento. Si è potuto constatare che l'usura può verificarsi dopo un certo periodo di tempo. Per meglio prevenire questo fenomeno sono stati modificati parti semplici, profili e geometrie sulla punta della chiave al fine di migliorare le proprietà di scorrimento, ridurre il numero delle superfici di contatto per la curvatura e l'usura. Abbiamo individuato dove si verificano i problemi e quali possono essere le cause, e quindi cercato di eliminarli. Ciò ha comportato un nuovo centraggio della chiave nel rotore del cilindro per consentire un migliore inserimento della chiave stessa.  La punta della chiave è stata ottimizzata al fine di ridurre l'usura, limitare la resistenza durante l'inserimento, ma anche i danni causati da un utilizzo quotidiano non corretto. Una chiave, alla fine, è un oggetto di uso quotidiano che spesso può venire maneggiato con poca attenzione.


Cosa la affascina di ICS?
Ciò che mi affascina in ICS è la combinazione di molti mondi. Vi confluiscono diverse tecnologie relative ai sistemi di chiusura. Molte funzioni sono integrate nella chiave stessa, ma anche nel cilindro vengono utilizzati metodi diversi. ICS combina la tecnologia dei perni di bloccaggio tradizionale, come i nottolini, con nuovi perni che eseguono la lettura su più curve e non sui tagli. Le curve rimangono all'interno così da non poter essere lette dall'esterno. Successivamente i profili esterni vengono interrogati da speciali perni di bloccaggio, simili a quelli del 3KSplus. Del mondo EVVA rimango semplicemente affascinato da questo mix di tecnologia.

indietro
Lun - Ven:
dalle ore 9:00 alle 13:00 dalle ore 14:30 alle 18:30

+39 0422 919 192
oppure può scegliere di
essere ricontattato da noi
Compili il modulo di contatto oppure scriva direttamente a
infoitalia@evva.com