Hero image

Semplicemente smart: La nuova AirKey-Cloud Interface

Stampa | 22. agosto 2019. Applicazione illimitata grazie alla nuova e sicura interfaccia.

AirKey, il sistema nel quale smartphone è la chiave, è stato ampliato con un'interfaccia (API). "L'interfaccia AirKey consente un'enorme espansione delle applicazioni per AirKey. È la soluzione ideale, ad esempio, per i clienti che gestiscono infrastrutture e impianti per la produzione energetica", spiega Hanspeter Seiss, responsabile della gestione prodotto AirKey di EVVA. Per garantire, infatti, la sicurezza di infrastrutture e impianti aziendali distribuiti a livello internazionale e accedervi facilmente per interventi di assistenza, è necessario un sistema di accesso flessibile e altamente sicuro come AirKey. Con l'AirKey-Cloud Interface è possibile inviare una chiave direttamente dal sistema di manutenzione allo smartphone del tecnico dell'assistenza utilizzando il proprio software.

Consegna fisica delle chiavi, addio!
I siti distribuiti sono solo una delle svariate applicazioni possibili. I proprietari che affittano case vacanze o i gestori di hotel devono consegnare a ciascun nuovo ospite in arrivo anche la propria chiave. Questa pratica appartiene però al passato. Oggi la trasmissione dei permessi di accesso avviene direttamente sullo smartphone dell'ospite. Con l'AirKey-Cloud Interface è anche possibile farlo dal proprio software di prenotazione. Un ulteriore esempio di applicazione della Cloud Interface sono le sale di controllo dei servizi di soccorso: "In caso di emergenza, l'interfaccia facilita enormemente l'intervento. Rende infatti possibile inviare automaticamente l'accesso al servizio di soccorso insieme alla comunicazione", afferma Seiss.

Easy Onboarding
"Che siano strutture residenziali, associazioni, servizi di assistenza mobili, palestre, uffici condivisi oppure anche interi comuni e città, con la Cloud Interface non abbiamo più ostacoli a limitarci." Particolarmente interessante è anche, ad esempio, l'integrazione nel software HR aziendale esistente. AirKey può inviare la chiave configurata allo smartphone già all'entrata del dipendente. L'interfaccia collega il software esistente al sistema di gestione online di AirKey, che consente di gestire determinate funzioni di AirKey direttamente tramite il software di cui si dispone. "Per consentire lo scambio tra il sistema di gestione online AirKey e il software in uso, è necessario modificare il software. questo viene fatto da un integratore o dal programmatore del software esistente", continua Seiss.

Sicuro come l'online banking
La domanda è ovviamente sempre la stessa: è abbastanza sicuro? Johannes Ullman, ideatore e responsabile tecnico della gestione prodotto AirKey di EVVA, spiega come anche il Cloud Interface garantisca la massima sicurezza: "Le elevate misure di sicurezza di AirKey sono state applicate anche alla Cloud Interface. L'AirKey-Cloud Interface è protetta mediante API keys. In più, l'intera comunicazione è crittografata. L'accesso API può così essere limitato a singoli indirizzi IP. Inoltre, per un'ulteriore protezione, è possibile utilizzare da subito "l'autenticazione a due fattori" opzionale. A ogni login, cioè, l'utente riceve un SMS, come avviene per l'home banking, per effettuare l'accesso come amministratore."

Attivazione dell'interfaccia con KeyCredits
Per l'attivazione dell'interfaccia sono necessari 350 KeyCredits. Gli utenti possono attingere al portafoglio di KeyCredits disponibili oppure, per un singolo uso, alla card KeyCredits AirKey-Cloud Interface. "Il mio consiglio: assicurarsi di disporre di KeyCredits sufficienti e attivare “Ricevi informazioni importanti da EVVA via e-mail”. In questo modo si è sempre informati in caso di esaurimento o utilizzo dei KeyCredits", afferma Seiss.

indietro
Lun - Ven:
dalle ore 9:00 alle 13:00 dalle ore 14:30 alle 18:30

+39 0422 919 192
oppure può scegliere di
essere ricontattato da noi
Compili il modulo di contatto oppure scriva direttamente a
infoitalia@evva.com