Hero image

EVVA è pronta per il futuro

29. ottobre 2019. Ai prossimi 100 anni!

Siamo nel 2119. Smart home che gestiscono le nostre case autonomamente, team di uomini e robot, intelligenza artificiale e sicurezza assoluta data dalla crittografia quantistica caratterizzano la vita di tutti i giorni. Alcune cose che erano inimmaginabili nel 2019 sono adesso ovvie. Altre idee si sono rivelate invece pure e semplici fantasie.
Se oggi guardiamo indietro di 100 anni, possiamo indovinare quale potenziale di cambiamento il futuro ha da offrire. Anche se non ci sono certezze, EVVA sta preparando la strada per essere già oggi in grado di soddisfare le esigenze di domani.

Non molliamo mai
Per 100 anni, EVVA è stata guidata da una sola filosofia: la continua ricerca di nuove idee, nuovi sviluppi e nuove tendenze. Filosofia espressa anche dal nome stesso dell’azienda “Erfindungs-Versuchs-Verwertungs-Anstalt”, che in italiano significa “Istituto invenzioni, sperimentazioni ed applicazioni”. Siamo sempre riusciti a stare al passo con i tempi, sia in termini di prodotti e idee che di processi. E anche se già oggi EVVA fornisce sistemi di chiusura che possono essere azionati con uno smart­phone, lavora intensamente a nuove idee che consentiranno di ottenere una fruibilità ancora maggiore e vende le soluzioni risultanti in tutto il mondo, serrature e chiavi meccaniche hanno ancora i loro clienti. Alcuni prodotti vengono ancora realizzati secondo i vecchi progetti. Questo equilibrio tra l’impegno per l’innovazione e il mantenimento di quanto ben collaudato è un’arte che richiede non solo un istinto sicuro, ma anche calcoli precisi.

Innovazione ai massimi livelli
In EVVA, l’ambizione alla novità è sempre associata al desiderio di inventare prodotti durevoli di altissima qualità e di migliorarli costantemente. Di conseguenza, la ricerca e lo sviluppo all’interno dell’azienda sono essenziali. Tuttavia, questo non basta per il futuro. I requisiti stanno diventando sempre più complessi, il che richiede un nuovo modo di pensare e un’interconnessione a tutti i livelli.

Know-how dall’esterno
Per EVVA la soluzione a queste nuove esigenze risiede nell’acquisizione di conoscenze esterne. La stretta collaborazione con istituti di ricerca come l’Università tecnica di Vienna o l’Istituto di ricerca Fraunhofer, in particolare con esperti e studenti, offre l’opportunità di definire gli sviluppi futuri.

Il futuro è qui: ­AirKey
Il passaggio dall’idea al prodotto è ben dimostrato da ­AirKey, ancora oggi unico in fatto di sicurezza, funzionalità e compatibilità con gli smart­phone. Tutto è partito dall’idea visionaria di un giovane collaboratore del reparto IT: “Ma perché non aprire le porte con lo Smartphone?” Da questa iniziale frase, l’idea è stata in seguito sviluppata e concretizzata da un nostro Team dedicato. Con questo approccio, ovvero massima apertura a nuove idee, nessuna paura verso l’innovazione e un certo fiuto per le nuove tendenze, l’azienda viennese (la sede è appunto nel quartiere Meidling a Vienna) riuscirà ad avere lo stesso successo anche tra 100 anni.

Industria 4.0
Poiché i prodotti innovativi richiedono sistemi di produzione innovativi, EVVA dispone non solo di un reparto interno di ricerca e sviluppo, ma anche di un reparto di produzione meccanica interno con 20 collaboratori. È facile comprendere perché EVVA si affida così fortemente allo sviluppo interno: da un lato l’azienda non vuole esternalizzare il know-how nel segmento dell’ingegneria meccanica che ha fin qui ottenuto, dall’altro i prodotti innovativi richiedono anche metodi di produzione innovativi, come ad esempio soluzioni di produzione uniche, che non utilizzando olio né acqua.

Precisione come priorità assoluta
La precisione è la priorità assoluta nella vita di tutti i giorni, poiché alcune macchine lavorano nella gamma μm, ovvero vengono specificate tolleranze nell’ordine del millesimo di millimetro. Questa indispensabile precisione e la perfezione associata in ogni dettaglio sono dimostrate in modo impressionante dando uno sguardo ad un “normale” cilindro di chiusura meccanico: all’interno del cilindro sono nascosti fino a 140 componenti meccanici di precisione. Tra questi, anche i cosiddetti perni di bloccaggio, che non sono più spessi di un chicco di riso. Grazie al piano di chiusura digitalizzato è possibile implementare l’automazione anche in questi dettagli, garantendo così prestazioni e capacità di consegna al 100%.

Persone sempre al centro
L’avanzamento della digitalizzazione non sostituirà gli esseri umani. Il successo futuro dipende molto di più dall’interconnessione e dall’utilizzo ottimale dei vantaggi della combinazione uomo e macchina. Per far entrare in sintonia i collaboratori, EVVA dispone di corsi di formazione che ciascun dipendente deve seguire nell’ambito di un programma di “lean management”, al fine di trasmettere le basi di una nuova e, soprattutto, necessaria riflessione finalizzata a garantire il futuro di successo.

indietro
Lun - Ven:
dalle ore 9:00 alle 13:00 dalle ore 14:30 alle 18:30

+39 0422 919 192
oppure può scegliere di
essere ricontattato da noi
Compili il modulo di contatto oppure scriva direttamente a
infoitalia@evva.com