Hero image

Da Vienna nel mondo

19. dicembre 2018. Era il 1919 e nel 15° distretto di Vienna nasceva con la denominazione EVVA, acronimo di Erfindungs-Versuchs-Verwertungs-Anstalt (Istituto invenzioni, sperimentazioni ed applicazioni), quella che sarebbe diventata un'azienda di successo a livello internazionale.

Circa 750 dipendenti a Vienna e filiali in dieci Paesi, nonché partner e clienti in tutti i continenti contribuiscono ogni giorno con il loro lavoro per rendere il mondo un po' più sicuro.
Simon Leung di Hong Kong e tutti i suoi collaboratori, aprono grazie ad AirKey, le porte dei propri uffici con lo smartphone. L'operatore sanitario Yves Nzé chiude meticolosamente la porta d'accesso del suo reparto di radiologia a Libreville nel Gabon con la robusta chiave EPS. Eléni Papadopoulos apre la porta del suo ufficio a Salonicco, in Grecia. Quando Lorin Schöttli apre la porta di Casa Hubpünt nel Canton Argovia, viene registrato, grazie alla presenza di Xesar e ICS, anche il suo orario di lavoro. Queste persone si trovano
a migliaia di chilometri di distanza le une dalle altre, ma hanno tutte in comune il fatto di utilizzare quotidianamente un prodotto dell'azienda EVVA.

Le esportazioni come motore di crescita

Oggi le esportazioni verso le filiali e i distributori rappresentano già il 50% del fatturato. E se tutto prosegue secondo gli obiettivi strategici che ci siamo posti, questa percentuale sarà destinata ad aumentare ancora grazie alle esportazioni che consentiranno ad EVVA di espandersi ulteriormente. In tutto ciò la Germania fa sicuramente la parte del leone con quasi il 50% del fatturato e un potenziale molto importante.

Due modelli di successo a livello internazionale

Per garantire il successo internazionale, EVVA si affida a due varianti di partnership internazionale. Oltre a supportare clienti e partner nella pianificazione e nell'implementazione delle proprie soluzioni, le dieci filiali europee, realizzano e ultimano i prodotti EVVA direttamente in loco. Le stesse appartengono almeno per il 50% a EVVA, sono coinvolte in decisioni strategiche e fanno riferimento alla sede centrale di Vienna. I cosiddetti distributori formano teste di ponte in 48 Paesi. Si tratta di aziende indipendenti che operano sul mercato
per proprio conto. Le loro dimensioni spaziano dalla semplice ditta individuale ad aziende più grandi di EVVA. Quello che le accomuna è la sussistenza di una
rapporto contrattuale con EVVA. Nei contratti vengono concordati obiettivi di vendita e condizioni quadro, come ad esempio anche l'offerta di formazione. In questo modo EVVA riesce ad accedere a mercati, che a causa della loro posizione geografica o equilibri esistenti, sono più difficili da approcciare. A tale proposito il responsabile delle esportazione Ulises Lorente ci racconta: “È possibile sviluppare un mercato solo con un partner locale affidabile, ben inserito e collegato alla realtà del territorio in cui opera.”

La massima qualità oltre i confini

Affinché la comprovata qualità di EVVA sia rapidamente e facilmente disponibile per i partner locali, vengono utilizzati i cosiddetti prodotti preassemblati. I prodotti semilavorati ad esempio, vengono solitamente forniti direttamente. Il distributore poi li completa e li adatta in base alle singole esigenze, direttamente in loco. Questo garantisce tempi di consegna brevi e consente di ridurre i costi. In questo modo infatti possono essere evitate spedizioni continue di piccole quantità. Grazie alla vasta scelta di profili diversi dei cilindri di chiusura
e alle numerose funzioni aggiuntive, i prodotti di sicurezza EVVA soddisfano praticamente qualsiasi tipo requisito specifico.

L'articolo dettagliato può essere scaricato qui sotto.

Product image
indietro
Lun - Ven:
dalle ore 9:00 alle 13:00 dalle ore 14:30 alle 18:30

+39 0422 919 192
oppure può scegliere diessere ricontattato da noi
Compili il modulo di contatto oppure scriva direttamente a
infoitalia@evva.com